Vai ai contenuti

Menu principale:

Trentino Alto Adige

Proposte On-line > Estratti da Catalogo
I prezzi dei titoli riprodotti in questa sezione sono disponibili su richiesta
Prices available on demand

K. K. Priv. Valsugana-Eisenbahn-Gesellschaft
Imperiale Regia Società Privilegiata della Ferrovia della Valsugana
Azione ordinaria di fondazione al portatore da 400 Corone rilasciata a Vienna il 15 luglio 1894.
Tipo-litografia H. Engel & Sohn - Wien.
Aquila bicipite sullo sfondo. La società ferroviaria, che diede vita all’attuale Ferrovia Trento-Venezia più nota come Valsugana, fu costituita a Vienna - all’epoca Impero Austro-Ungarico - nel 1894. Dopo due anni di lavori, il 26 aprile 1896, fu inaugurato il primo tratto da Trento a Tezze, dove si era attestato il nuovo confine tra Austria e Italia. La richiesta della ferrovia era stata più volte effettuata dalle comunità trentine che vedevano in essa la possibilità di un collegamento tra Monaco, Trento e Venezia per poter dare maggior impulso ai commerci. Tuttavia solo successivamente, nel 1910, fu realizzato un collegamento con Venezia via Bassano e con altre linee del Regno d’Italia. Dopo la I guerra mondiale e l’annessione del Trentino-Alto Adige all’Italia nel 1918, l’esercizio passò alle Ferrovie dello Stato.


Ferrovia della Val Venostsa - Vinschgaubahn
Obbligazione di al portatore da 10.000 Corone, fruttante l’interesse annuo del 4%, emessa a Vienna il 25 giugno 1907.
Tipografia R. V. Waldheim - Wien.

Ferrovia Locale Trento-Malè - Lokalbahn Trient-Malè
Obbligazione al portatore da 2.000 Corone, fruttante l’interesse annuo del 4%, emessa a Vienna il 12 aprile 1907.
Tipografia R. V. Waldheim - Wien.
La storia della ferrovia Trento-Malè affonda le sue radici nel 1891, quando il Comune di Trento avverte l’esigenza di realizzare una rete di tranvie elettriche per collegare il capoluogo con le principali vallate circostanti. Dopo dieci anni di progetti e proposte, nel 1901 l’Imperatore Francesco Giuseppe promulga la legge “concernente le ferrovie di ordine in” che fissa tra l’altro i piani finanziari per la costruzione della Trento-Malè, per la quale lo Stato garantisce un interesse annuo del 4% alle obbligazioni emesse per 4.390.000 Corone. La società per la Ferrovia Locale Trento-Malè fu fondata il 5 settembre 1906 per la realizzazione della linea ferroviaria di 55,7 Km a trazione elettrica e a scartamento ridotto tra Trento e Malè. I lavori furono avviati il 1° aprile 1907 ed il 15 luglio 1909 le prime elettromotrici effettuarono un viaggio di prova fra Mezzolombardo e Trento; il primo treno con passeggeri a bordo, destinato agli azionisti, inaugurò l’intero tragitto Trento-Malè il 13 settembre dello stesso anno, con inizio del servizio effettivo il successivo 7 ottobre. L’esercizio del servizio passeggeri e merci fu affidato alle Imperial Regie Ferrovie Austriache dello Stato. Con il passaggio del Trentino all’Italia nel 1918, la linea fu esercitata dalle Ferrovie dello Stato che, nel 1936, la concessero alla Società Anonima Trasporti Pubblici - SATP, guidata dall’ingegnere elvetico Giacomo Sutter, molto attivo nel settore ferroviario. Dopo la seconda guerra mondiale la gestione tornò alla Ferrovia Locale Trento-Malè che, nel 1948, mutò ragione sociale in Ferrovia Elettrica Trento-Malè.
portafogliostorico@aruba.it
© Gennaio 2017 -  Portafoglio Storico - dal 1982
P.IVA 03208000376 - portafogliostorico@aruba.it

Torna ai contenuti | Torna al menu