Portafoglio Storico
Vai ai contenuti

Abruzzo

Museo Virtuale > Regionali

Storia Economica Regionale attraverso Antiche Carte Valori

Su queste pagine Le proponiamo alcuni documenti di particolare interesse storico ed artistico difficilmente reperibili, molti dei quali appartenenti a collezioni private. Si consiglia, tuttavia, di prendere contatto con noi in caso di specifico interesse.


Cassa di Risparmio Marrucina in Chieti
Cassa di Risparmio Marrucina in Chieti
Azione nominativa infruttifera di Lire 100. Chieti 23 maggio 1906. Stab. Borrani – Firenze. 28,5x34 cm. Magnifico ornato ricco di elementi decorativi, personificazioni simboliche, effigi di profilo dell’Italia con corona turrita e stemma comunale della città abruzzese. La banca, fondata nel 1862 come supporto finanziario al contesto economico e sociale del territorio, rappresentò uno dei primi istituti di risparmio e di credito del Mezzogiorno. La definizione “marrucina” trasse ispirazione dal nome del popolo italico che - nel I millennio a.C. - si era stanziato nel territorio dell’attuale Abruzzo, con capitale Teate, l’odierna Chieti. Secondo lo statuto del 1891 all’intestatario delle azioni veniva attribuita “la qualità intrasmissibile di socio a vita col diritto di far parte dell’Assemblea e colla elegibilità alle cariche direttive ed amministrative della Cassa..”. Le azioni erano “rimborsabili ai suoi eredi od aventi causa.... a misura che avverrà la di costoro morte” (Fonte: Archivio Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Chieti). Nel 1938 la banca, in seguito a varie incorporazioni, mutò denominazione in Cassa di Risparmio della Provincia di Chieti che, dopo una lunga vita, fu posta in liquidazione nel 2015. Due anni dopo fu ceduta a UBI Banca – Unione di Banche Italiane SpA.  
Banca Agricola ed Industriale di Sulmona
Banca Agricola ed Industriale di Sulmona
Certificato nominativo di 2 azioni definitive da 30 Lire emesso a Sulmona, in provincia dell’Aquila, il 31 dicembre 1916. Suggestiva grafica a firma Poilluni in cui spicca l’imponente statua bronzea con basamento in pietra del celebre poeta latino Publio Ovidio Nasone, nato a Sulmona nel 43 a.C., opera del celebre scultore romano Ettore Ferrari (1845-1929). Il monumento campeggia nel centro storico della cittadina abruzzese, in Piazza XX Settembre, e fu inaugurato il 20 aprile 1925 al cospetto del re Vittorio Emanuele III.
portafogliostorico@aruba.it
© Gennaio 2017 -  Portafoglio Storico - dal 1982
P.IVA 03208000376 - portafogliostorico@aruba.it

Logo Portafoglio Storico
Torna ai contenuti