Portafoglio Storico
Vai ai contenuti

Friuli Venezia Giulia

Museo Virtuale > Regionali
Storia Economica Regionale attraverso Antiche Carte Valori


Su queste pagine Le proponiamo alcuni documenti di particolare interesse storico ed artistico difficilmente reperibili, molti dei quali appartenenti a collezioni private. Si consiglia, tuttavia, di prendere contatto con noi in caso di specifico interesse.


Cooperativa fra Pescatori Monfalcone

Cooperativa fra Pescatori Monfalcone
Azione nominativa di 100 Lire. Monfalcone (GO) 1 novembre 1933.
Superba e ricca veste grafica ispirata alla vita di mare: Nettuno, barche a vela in navigazione, pescatori intenti a tirare la rete, medaglione con rapace fra rami di ulivo, stelle marine e pesci appesi ai lati, onde stilizzate e logotipi del consorzio.


Cartiera Friulana - Gemona

Cartiera Friulana - Gemona
Azione al portatore di 1.000 Lire. Gemona (UD) 1925. 34x25 cm.
Foglie e frutti stilizzati con richiami Liberty. Nel campo inferiore ovale decorativo con macchinario per la fabbricazione della carta; stemmi di Gemona e di Udine ai lati. Imponente aquila ad ali spiegate sullo sfondo. La società costituita nel 1923 fu incorporata nel 1937 dalla Cdb - Cartiere Beniamino Donzelli.  


Società Triestina di Equitazione

Società Triestina di Equitazione
Azione al portatore di 200 Corone. Trieste 15 aprile 1907. 25,5x38 cm.
Significativa vignetta con teste equine che si affacciano da un ferro di cavallo poggiato su un frustino nel campo superiore e ai quattro angoli. Profilatura stilizzata, rchiami iLiberty. Firma fac-simile del Barone triestino Leo Economo che fece costruire nel 1907 un maneggio, a pista ellittica con soffitto a travature scoperte, sede della Società Triestina di Equitazione di cui era Presidente. Successivamente la compagnia mutò nome in Circolo Ippico Triestino e nel 1964 il maneggio fu abbandonato per trasferirsi in quello, tuttora esistente, di Opicina.


Società Triestina Tramway – STT
Società Triestina Tramway – STT
Azione al portatore di 200 Lire, valore nominale ridotto a 150 Lire nel 1934. Trieste 26 giugno 1926. Il titolo fu stampato dalla rinomata Officina Carte Valori S. D. Modiano di Trieste. 35x24 cm. Logo sociale sullo sfondo e nell’impronta a secco. La compagnia, fondata nel 1875 con capitale belga, attivò e gestì una delle prime tramvie a trazione animale con cavalli, inaugurata a Trieste nel 1876 - un anno dopo quelle di Parigi e un anno prima di quelle di Roma, Bologna e Milano. Alla fine dell’Ottocento la rete di tram a cavalli nella città giuliana presentava una notevole estensione. Il 3 ottobre 1900 la STT inaugurò la prima linea urbana a trazione elettrica tra i quartieri Boschetto e Barcola, sistema che si andò man mano applicando all’intera rete negli anni a seguire. Tuttavia il declino della rete tramviaria cittadina, pian piano gestita in proprio dal Comune, fu inesorabile e dal 1935 i tram vennero sostituti gradualmente dal trasporto su gomma.
Società Triestina di Sconto e Credito - Consorzio registrato a garanzia limitata
Società Triestina di Sconto e Credito - Consorzio registrato a garanzia limitata
Quota nominativa di partecipazione da 500 Corone. Trieste (all’epoca Impero Austroungarico) 29 ottobre 1915. 25,5x33,5 cm. Stampato da Lit. N. Zanardini, Trieste. Sul lato sinistro compare Hermes con il pétaso alato ed il caduceo.
Imp. Reg. Priv. Azienda Assicuratrice
Imp. Reg. Priv. Azienda Assicuratrice
Viglietto nominativo di un'azione da 1.000 Fiorini valuta austriaca. Trieste 1 aprile 1859. 35x23 cm. Lit. Linassi. Trieste. Carta spessa. Timbro a secco e ad inchiostro con aquila bicipite, marca fiscale da 50 Corone. Firme autografe. La società fu costituita a Trieste nel 1822, con rappresentanza generale per l’Italia a Torino, con capitale di 1 milione di Fiorini di convenzione in argento ripartito in 1.000 “viglietti” o azioni da 1.000 Fiorini ciascuna. Dieci anni dopo, nel 1832, deliberò di aumentare il capitale sociale di 1 milione di Fiorini, ossia 3 milioni di Lire austriache, con l’emissione di altre 1.000 azioni sempre da 1.000 Fiorini ciascuna. Ciò – come pubblicato sul Privilegiato Messaggiere Tirolese di Rovereto il 1° maggio 1832 da Giovanni Giacomo Graff, uno dei soci fondatori e direttore dell’agenzia di Bolzano – “per far fronte ai crescenti bisogni di assicurazioni con forze proporzionate, per consolidare vieppiù la già esperimentata favorevole pubblica opinione, e sempre più promuovere l’incremento dell’Azienda”. Come si evince dagli statuti, la compagnia offriva contratti di assicurazione contro i “danni provenienti dal fuoco sopra edifici, mobili e merci depositate in magazzini; per merci viaggianti, cioè per acqua, contro i pericoli della navigazione e del fuoco e per terra, contro avarie, fuoco, inondazioni, nubifragi, valanghe, ecc., qualora questi danni non provengano da guerre, invasioni nemiche, tumulti popolari, ecc.”. La compagnia fu liquidata nel 1882 ed il suo portafoglio clienti fu rilevato dalla RAS – Riunione Adriatica di Sicurtà

portafogliostorico@aruba.it
© Gennaio 2017 -  Portafoglio Storico - dal 1982
P.IVA 03208000376 - portafogliostorico@aruba.it

Logo Portafoglio Storico
Torna ai contenuti