Vai ai contenuti

Menu principale:

consigli pratici

Chi siamo > Collezionismo - consigli

CONSIGLI PRATICI PER I COLLEZIONISTI


Gli obiettivi di una collezione

Raccogliere titoli antichi per accumulare "vecchi fogli di carta" e dimenticarli sul fondo di un armadio non è certo l’obiettivo del collezionista. La minuziosa e instancabile ricerca di tali documenti funge da stimolo per approfondire nozioni di storia e di economia, contribuendo mediante le proprie scoperte e preziose documentazioni al recupero del passato.

La figura del collezionista in genere è investita di grosse responsabilità: se nessuno avesse nel passato pazientemente “collezionato” non si sarebbero avuti gli elementi concreti per ricostruire la trascorsa storia dell'umanità e molti periodi sarebbero tuttora oscuri.

Collezionare, quindi, rappresenta una fondamentale attività costruttiva, intelligente e non necessariamente dispendiosa: l'importante è continuare a cercare senza scoraggiarsi di fronte alle prime eventuali difficoltà o eccessive richieste.

Il collezionista neofita difficilmente apprezza da subito il fascino della ricerca, ma si lascia pervadere dalla "smania" di possedere in breve tempo una voluminosa raccolta per cui, inizialmente, tende ad acquistare un po' di tutto purché non costi troppo. È un errore in cui incorrono molti: si tratta di un inevitabile stadio di evoluzione che permetterà, in un secondo tempo, di comprendere come più della "quantità" abbia valore la "qualità" degli esemplari. Meglio possedere pochi ma interessanti titoli, piuttosto che pacchi di certificati ancora molto diffusi e insignificanti.

Vari collezionisti, proprio per timore di disperdere le energie, hanno ristretto la loro raccolta delimitandola a settori specifici aventi affinità con i loro interessi privati o con la loro professione.

È anche noto che i collezionisti non soffrono mai di solitudine! Amano stringere rapporti  con persone che coltivano la stessa passione e, a tale scopo, si riuniscono spesso in clubs o associazioni. Si organizzano incontri per scambiare opinioni e titoli.

Come già accennato, è molto importante per il titolo storico la conservazione: un buon stato contribuisce ad aumentarne il valore intrinseco. È sempre preferibile, qualora ve ne sia la possibilità, acquistare un esemplare in buone condizioni anche se un po’ più caro. È necessario poi saperlo mantenere in buono stato in appositi albums o raccoglitori, con fogli in materiale termo-resistente e privo di acido oleinico, adatti a garantire nel tempo una perfetta conservazione dei documenti in genere.



Perché si raccolgono titoli storici?

La risposta é semplice: si tratta di documenti autentici che testimoniano tangibilmente le più disparate imprese umane, gettando un ponte ideale tra i settori dell'economia, del commercio, della borsa valori, della storia e dell'arte. Chi vive a contatto con uno o più di tali "mondi" si trova quasi automaticamente attratto dai titoli d'epoca e invogliato a raccoglierli. È un prezioso e importante atto di recupero della storia passata.


Rivedrò mai i soldi spesi per la mia collezione?

Occorre innanzi tutto fare luce sugli obiettivi che inducono a iniziare una collezione di titoli storici: la si fa per investimento puro, per passatempo oppure si tratta di un hobby speculativo o di una mera passione? Spesso si tratta di un insieme di tali motivazioni. In ogni caso è pur sempre un intelligente impiego del tempo libero come lo è qualsiasi altro hobby, lo sport, i viaggi, etc. per i quali, tuttavia, nessuno si aspetta un realizzo del denaro impegnato.

Chi invece è sin dal principio orientato ad una raccolta come parziale e alternativo investimento, ha quasi sempre la possibilità di ricavare almeno il denaro investito. In tale ottica la scelta si dovrà evidentemente limitare a certificati di bassa tiratura, di suggestiva veste grafica, preunitari - per quanto riguarda i titoli italiani - o avvalorati da autografi di personaggi famosi. La cosa migliore è sempre quella di affidarsi al consiglio di un esperto, che conosca bene il mercato, per non incorrere in false illusioni.


portafogliostorico@aruba.it
© Gennaio 2017 -  Portafoglio Storico - dal 1982
P.IVA 03208000376 - portafogliostorico@aruba.it

Torna ai contenuti | Torna al menu