Portafoglio Storico
Vai ai contenuti

Tramviari

Museo Virtuale

Storia dei Trasporti Tramviari nello Specchio delle Carte Valori d'Epoca

Su queste pagine Le proponiamo alcuni documenti di particolare interesse storico ed artistico difficilmente reperibili, molti dei quali appartenenti a collezioni private. Si consiglia, tuttavia, di prendere contatto con noi in caso di specifico interesse.


Les Tramways de Bologne
Les Tramways de Bologne
Azione di godimento senza designazione del valore. Bruxelles 1 giugno 1905. 39,5x29 cm. Lith. E. Guyot, Bruxelles. La veste grafica ispirata al Liberty riproduce pittoreschi scorci della Piazza Maggiore di Bologna quando ancora vi campeggiava il monumento equestre di Vittorio Emanuele, successivamente trasferito nei Giardini Margherita. Stemmi laterali di Bologna e di Bruxelles. Sul retro del certificato spicca la statua bronzea del Nettuno, uno dei simboli della città, opera dello scultore fiammingo detto Giambologna. La società belga costruì ed esercitò la rete tramviaria bolognese, sostituendo la trazione a cavalli con quella elettrica. A tale scopo fece costruire, presso il vecchio deposito della Zucca, una centrale a vapore per la produzione dell’energia elettrica necessaria ed una rimessa, con officina riparazioni, adatta alle nuove vetture. Le prime corse di prova furono effettuate a dicembre 1903 tra la stazione ferroviaria e Porta Santo Stefano e tra Via Castiglione, Via D’Azeglio e Porta Saragozza. Due mesi dopo, nel 1904, i tram elettrici cominciarono un regolare servizio per la stazione e il deposito Zucca, con una frequenza di venti minuti, anche di notte. Le vetture, nove in tutto costruite dalle officine Nobili, erano bidirezionali.

Società Anonima di Tramvie a Vapore delle Province di Verona e Vicenza
Società Anonima di Tramvie a Vapore delle Province di Verona e Vicenza
Parte sociale al portatore avente diritto ad 1/5.220mi dell'attivo sociale. Bruxelles 10 luglio 1905. Testo in francese e italiano. Elegante cornice con foglie, motivi floreali e simbolici, cornucopie augurali, puttini, figura allegorica. Stemmi di alcune città venete site lungo il percorso della tramvia: Verona, Soave, San Bonifacio, Legnago, Cologna Veneta e Lonigo. Pittoresca veduta panoramica di Verona in cui spicca la celebre Arena. La compagnia belga, creata nel 1881, subentrò alla ditta milanese Cav. Felice Grondona per la costruzione e l'esercizio di una ferrovia con trazione a vapore da Verona a San Bonifacio con diramazioni per Treinago e Soave. Costruì inoltre la linea da Locara per Lonigo e Cologna Veneta.

Tramvia Automotofunicolare di Catanzaro
Tramvia Automotofunicolare di Catanzaro
Azione al portatore di 60 Lire. Torino 15 novembre 1926. Litografia Doyen di L. Simondetti, Torino. Profilatura lineare con andamento sinuoso agli angoli. Logo su campo rosso della società, fondata a Torino nel 1907 per progettare e costruire a Catanzaro una particolare tranvia elettrica urbana a scartamento ordinario, caratterizzata dalla presenza di una tratta a trazione funicolare. L’automotofunicolare, inaugurata nel 1910, collegava inizialmente la decentrata stazione ferroviaria Sala con la centrale Piazza Indipendenza. La tratta a funicolare - con percorrenza di 13 minuti - fu realizzata per poter superare il dislivello esistente fra la stazione, sita nella valle del torrente Fiumarella, e la città calabra, posta su un altopiano. Nel 1914 seguì un prolungamento per la località di Pontegrande, nella periferia urbana settentrionale. La compagnia fu definitivamente soppressa nel 1954, sia per la concorrenza del trasporto su gomma che per un incidente occorso sulla tratta a funicolare. Quest’ultima fu ricostruita e riattivata come semplice funicolare nel 1998.

Tramvia di Valle Cavallina

Tramvia di Valle Cavallina
Azione al portatore da 100 Lire. Bergamo 1904. 24x37 cm. Superba veste grafica di ispirazione Liberty: nella parte superiore, sullo sfondo della veduta panoramica di Bergamo alta, campeggiano gli stemmi di Lovere, Bergamo e Trescore. In basso a sinistra pittoresco scorcio di Lovere con il suo porticciolo lacustre; a destra piazza principale di Trescore Balneario. La società, fondata nel 1901, esercitò una linea tramviaria tra Bergamo e Lovere lunga 35 Km, percorrendo la Valle Cavallina.



4% Società Romana Tramways Omnibus
4% Società Romana Tramways Omnibus - SRTO
Obbligazione al portatore di 250 Lire. Roma 30 aprile 1902. Nostalgica vignetta, animata da passeggeri, di una tramvia elettrica. La SRTO trasse origine nel 1886 dalla precedente SRO - Società Romana Omnibus fondata a Roma nel 1884 dall’imprenditore romagnolo Francesco Marini (1826-1898). Lo scopo aziendale era di “esercitare imprese di tramways ed omnibus ed altre industrie affini in Roma e provincia, compresa la costruzione di materiale rotabile anche per conto terzi e gli impianti di energia elettrica e simili”. Ottenne ben presto l’appalto del trasporto pubblico di Roma tramite omnibus a cavalli, successivamente soppiantati dai tramways a cavalli. La trazione ippica fu sostituita dopo qualche anno da quella elettrica, adottando tuttavia un sistema che si rivelò ben presto fallimentare. Dopo numerose alterne vicende la municipalizzazione del servizio tranviario nella capitale avvenne nel 1929 e la SRTO fu posta in liquidazione nel 1935.

Tramway Electrique de Notre-Dame de la Garde a Gênes ( Italie )
Tramway Electrique de Notre-Dame de la Garde a Gênes (Italie)
Titolo al portatore di 5 azioni da 100 FB cad. Bruxelles 1907. 24x34 cm. Imp. J. Deheneffe, Bruxelles. Pittoreschi scorci della Lanterna di Genova, del santuario mariano sul Colle della Guardia - ubicato sul Monte Figogna - e della tranvia elettrica. La compagnia belga sorse nel 1907 rilevando le attività della S.A. Cooperativa per la Costruzione ed Esercizio della Ferrovia Elettrica al Santuario di N.S. della Guardia. I lavori, però, furono presto abbandonati per sopraggiunti problemi tecnici ed economici. Nel 1924 nacque la S.A. Ferrovia Santuario della Guardia Genova - S.Quirico, che realizzò un’autoguidovia che utilizzava la trazione su gomma combinandola alla guida su rotaia. Il servizio cessò negli anni Sessanta, soppiantato dai più economici autobus.

portafogliostorico@aruba.it
© Gennaio 2017 -  Portafoglio Storico - dal 1982
P.IVA 03208000376 - portafogliostorico@aruba.it

Logo Portafoglio Storico
Torna ai contenuti