Portafoglio Storico
Vai ai contenuti

Lazio

Museo Virtuale > Regionali
Storia Economica Regionale attraverso Antiche Carte Valori


Su queste pagine Le proponiamo alcuni documenti di particolare interesse storico ed artistico difficilmente reperibili, molti dei quali appartenenti a collezioni private. Si consiglia, tuttavia, di prendere contatto con noi in caso di specifico interesse.


Tramway Electrique de Rome a Civita Castellana

Tramway Electrique de Rome a Civita Castellana
Parte del fondatore senza designazione del valore. Bruxelles 1911. 36x26 cm.
Capolavoro grafico di ispirazione Liberty ove, tra fregi sinuosi ed eleganti decori, spiccano tra l'altro la Piazza San Pietro in Roma e quella di Civita Castellana. La società belga - fondata nel 1904 - gestiva una tramvia elettrica di 52 Km lungo la Via Flaminia per congiungere le due città laziali. Nel 1906 la tramvia fu prolungata con una linea ferroviaria fino a Viterbo donde l'ampliamento della ragione sociale. Dopo ulteriori vicende, nel 1913 la compagnia fu trasformata in Société des Tramways et Chemins de Fer Rome - Nord e successivamente, nel 1921, in Società Romana per le Ferrovie del Nord.


Banca Italiana di Sconto

Banca Italiana di Sconto
Certificato nominativo cumulativo di azioni da 500 Lire. Milano 1921. 22x37 cm.
Titolo estremamente decorativo, ispirato nei caratteri e nei fregi a motivi della romanità: Lupa con i gemelli e pittoreschi scorci monumentali di Roma. La banca fu costituita nel 1914 dalla fusione tra la Società Bancaria Italiana e la Società Italiana di Credito Provinciale (ex Banca di Busto Arsizio). Sorta sotto i migliori auspici, anche politici, fu una delle principali banche dell'epoca e contribuì validamente al finanziamento delle imprese della prima guerra mondiale. Nell’immediato dopoguerra iniziò una politica di espansione all’estero, specialmente in Sud America. Fondò tra l’altro la Banca Caucasica con sede a Tiflis. Coinvolta, tuttavia, in operazioni finanziarie avventate, mostrò già nel 1919 i primi momenti di crisi. Nulla riuscì ad evitare nel 1921 il suo clamoroso fallimento in cui fu trascinata fra l’altro dalla Società Ansaldo, sua maggior creditrice.


Società Italiana per Condotte d'Acqua

Società Italiana per Condotte d'Acqua
Titolo al portatore di 5 azioni da 500 Lire in oro. Roma 20 marzo 1882. 42x26 cm.

Testo in italiano e francese. Mitica compagnia romana per le opere idrauliche. Magnifico ornato con personificazioni allegoriche, putti, sirene, attrezzi ed elementi che richiamano il concetto dell’acqua.


Terni - Società per l'Industria e l'Elettricità
Terni - Società per l'Industria e l'Elettricità
Titolo nominativo cumulativo di 25 azioni da 200 Lire cad. Genova sovrascritto Roma 28 dicembre 1947. Capitale sociale di Lire 1.500.000.000. Suggestivo scorcio della Cascata delle Marmore sita a 7 Km da Terni. La compagnia fu costituita nel 1884 come Società degli Alti Forni, Fonderie e Acciaierie Terni per la produzione siderurgica, metallurgica, mineraria, chimica, meccanica, agraria, idrica ed elettrica. Per lo sviluppo di energia elettrica è stata sfruttata in modo particolare la Cascata delle Marmore, nel punto di congiunzione tra il fiume Velino ed il Nera. Si tratta di una cascata artificiale voluta dal Console romano Curio Dentato, di origine ternana, che canalizzò le acque del Velino. Papa Pio VI completò l'imponente opera idraulica.
portafogliostorico@aruba.it
© Gennaio 2017 -  Portafoglio Storico - dal 1982
P.IVA 03208000376 - portafogliostorico@aruba.it

Logo Portafoglio Storico
Torna ai contenuti